sabato 16 giugno 2018

EMORROIDI (Hemorrhoids)



EMORROIDI

Con questo termine vengono indicate le dilatazioni permanenti, o varici, delle vene della regione ano-rettale. Si differenziano in emorroidi interne ed esterne.
La causa principale risiede nella debolezza dei tessuti connettivi associata a un'alimentazione povera di fibre, a un'attività prevalentemente sedentaria e a una scarsa attività fisica.
Stipsi, con conseguente sforzo nell'evacuazione, malattie epatiche così come tossine alimentari ne favoriscono l'insorgenza, in quanto la pressione venosa viene aumentata. Spesso ne soffrono le donne, in gravidanza e subito dopo il parto. 
Le emorroidi possono provocare emorragie e dolori durante l'evacuazione, così come pruriti e bruciori. Una trombosi nelle vene anali può portare a complicazioni. 
Nello stadio iniziale possono essere curate con successo con metodi e terapie naturali. Nei casi gravi è possibile intervenire con mezzi chirurgici.

CHE FARE? - All'inizio della patologia, la riduzione del peso corporeo e la regolazione intestinale aiutano a guarire i disturbi. Una sufficiente attività fisica aiuta a mantenere attivo l'intestino. Inoltre, sono utili rimedi dall'effetto tonificante delle vene e stimolanti per il riflusso sanguigno, come lavaggi freddi o bagni con l'aggiunta di piante officinali. Evitate i cibi pesanti e poveri di fibre. Se compare sangue nelle feci o all'altezza del'ano, consultate il medico.

CORRETTA ALIMENTAZIONE -  Feci dure,  stipsi e sovrappeso sono un indice di cattiva alimentazione. Prediligete alimenti ricchi di fibre, come cereali integrali, insalate, verdura e frutta. Evitate soprattutto i cibi piccanti o troppo speziati. Bevete almeno 2-3 litri d'acqua o tisane ogni giorno.

TERAPIA DEL MOVIMENTO -  Con un esercizio continuativo e regolare, come il nuoto, potete stimolare il ritorno sanguigno e prevenire ristagni venosi, pertanto anche le emorroidi. In caso compaiano, tuttavia, praticate movimento o sport con cautela, evitando la bicicletta o l'equitazione.

TRATTAMENTI IDRICI - I semicupi tiepidi e i lavaggi freddi a base di erbe con estratti fitoterapici leniscono i dolori e il prurito fastidioso. Inoltre, disinfiammano, disinfettano e restringono i vasi. Come coadiuvanti ai trattamenti idrici, le pomate curative a base di erbe possono essere utili.

IMPORTANZA DELL'IGIENE - Per prevenire le infiammazioni praticate, dopo ogni evacuazione, una profonda igiene anale.
Usate carta igienica morbida o umida. Quest'ultima ha il vantaggio di pulire e allo stesso tempo di rinfrescare.




RIMEDI CASALINGHI

LAVAGGI FREDDI - La corteccia di quercia aumenta il potere vasocostrittore dell'acqua fredda. Versate 500 grammi di corteccia di quercia in 2 litri d'acqua e cuocete fino a far evaporare metà del liquido, Quindi filtrate e usate per i lavaggi, diluendo 2 cucchiai di decotto raffreddato in 1 litro d'acqua fredda.

POMATE E OLI -  Per lenire i dolori sono adatte le pomate a base di coclearia, ippocastano, amamelide e rusco (in farmacia). Allo stesso scopo potete usare una miscela preparata con 10 gocce di essenza di tea tree, 5 gocce di essenza di camomilla e 5 di essenza di lavanda disciolte in 50 ml di olio per il corpo. Trattate le emorroidi più volte al giorno.

SEMICUPI - Aggiungete 5-10 gocce di estratto di camomilla o 8-10 gocce di essenza di tea tree nell'acqua tiepida e bagnatevi per circa 10 minuti. Infine asciugate la regione anale tamponandola.

IMPACCHI UMIDI -  Gli impacchi imbevuti di tisana d camomilla o tintura di arnica (2 cucchiaini in 1 litro d'acqua) esercitano una rapida azione disinfiammante.


RIMEDI OMEOPATICI

* Hamamelis D4-D6 contro pruriti e dolori durante l'evacuazione.  Assumetene 5-7 globuli per 5-7 volte al giorno.
Sulphur D6 contro i pruriti e i bruciori notturni. Assumetene 7 globuli al mattino e 7 alla sera.
* Aesculus D6 in caso di stipsi e dolori pungenti all'ano. Assumetene 5 globuli 3 volte al giorno,
Nux vomica D6 contro le emorroidi con forti pruriti. Assumetene 5 globuli 3 volte al giorno,
* Capsicum D6 in caso di emorroidi frequenti, con bruciori e ano con ferite. Assumetene 5 globuli ogni ora fino a miglioramento.


REGOLARE LA DIGESTIONE

Lo stipsi aggrava i disturbi, in quanto la forte pressione durante l'evacuazione causa lo scoppio o la fuoriuscita delle emorroidi. I lassativi naturali, come datteri freschi, rabarbaro, prugne e fichi, a integrazione della dieta normale,  possono costituire un rapido aiuto senza portare a dolorose controindicazioni.


CONSIGLIO UTILE

In caso di emorroidi esterne e sanguinanti sono d'aiuto gli estratti di amamelide o peonia. Versate alcune gocce della relativa lozione in acqua gelata e imbevete più volte al giorno le compresse da applicare in loco.




ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA
A - B - C - D - E - F - G - I - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - V - Z


INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE
A B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V 

VEDI ANCHE . . .



IMPOTENZA e MANCANZA DI DESIDERIO SESSUALE (Impotence and Lack of Sexual Desire)



MANCANZA DI DESIDERIO SESSUALE

Dolori durante il rapporto sessuale, problemi alla tiroide, disturbi dell'equilibrio ormonale o l'assunzione di farmaci sono alcune delle cause che possono determinare una mancanza di desiderio sessuale. Nella maggior parte dei casi subentrano anche motivi di ordine psicologico. Infatti un'educazione fondata sulla considerazione negativa o non serena del sesso predispone la persona al rifiuto dell'esperienza sessuale, mentre traumi sessuali, quali violenze, soprattutto se subite nell'infanzia, fanno sì che la sessualità sia intrisa di paura e dolore. 
In una coppia la mancanza di desiderio può essere dovuta a problemi di relazione, mentre stress sul lavoro o problemi legati ai figli sono spesso causa di abbandono del sesso. 
Alcuni rimedi naturali sono d'aiuto per risolvere problemi legati a cause psichiche e stanchezza.

CHE FARE? - Anzitutto è importante verificare che la mancanza di desiderio non abbia cause fisiche. Se i motivi sono psicologici potete affrontarli in apposite sedute psicoterapautiche, mentre per rilassarvi sono d'aiuto specifiche terapie naturali. 
In caso di problemi con il partner si consiglia una terapia di coppia.

TERAPIA DI COPPIA - In molte coppie, alla base di una crisi vi è spesso la mancanza di comunicazione, uno degli elementi essenziali per una buona intesa sessuale. Si fraintendono o interpretano in modo sbagliato i segnali del partner e di fronte a delusioni ed equivoci non si ha il coraggio di affrontare l'argomento. Può essere utile, in questo caso, rivolgersi a uno psicoterapeuta che possa aiutare la coppia a scoprire l'importanza della comunicazione della relazione. Una terapia di coppia deve però essere affrontata con il pieno consenso di entrambi i partner, affrontando l'eventuale possibilità che il risultato della terapia sia la decisione di separarsi.

MASSAGGIO DEL PARTNER -  Un delicato massaggio con un'essenza profumata è in grado di stimolare il desiderio sessuale. Scegliete se massaggiarvi a vicenda contemporaneamente o prima l'uno e poi l'altro. Concedetevi tempo, anche un'intera serata, per dedicarvi solo e unicamente al vostro partner.




FIORI DI BACH

I seguenti fiori di Bach sono indicati per problemi di natura psicologica:

* Centaury (verga aurea): per persone che scendono a compromessi esclusivamente "per mantenere la pace"; quando il rapporto con il partner è ridotto a una sorta di sudditanza fisico-sessuale.
* Crab Apple (melo selvatico): in caso di sensazione di "essere sporchi" dentro, in seguito a traumi sessuali.
* Elm (olmo): in caso di sovraccarico di doveri e mansioni. Efficace per donne che lavorano e con bambinì.

Assumete 4 gocce del rimedio più indicato per i vostri disturbi, disciolte in 1 bicchiere d'acqua, 4 volte al giorno.


DIGITOPRESSIONE

In caso di spossatezza generale è d'aiuto stimolare il punto del vaso del concepimento 5, il cosiddetto "mare dell'energia".  Massaggiate per alcuni minuti questo punto localizzato circa 2-3 cm sotto l'ombelico.


OLIO AFRODISIACO

 Potete preparare da soli il seguente olio.
.A seconda di quanto intenso desiderate sia il suo profumo versate in 50 ml di olio di jojoba 3-20 gocce di olio essenziale. Utilizzate un'essenza che sia dì reciproco gradimento.
Hanno caratteristiche afrodisiache quelle di legno di sandalo, ylang-ylong, potchouli, gelsomino e rosa.


RIMEDI OMEOPATICI

* Caladium sequinum D1 in caso di frigidità e impotenza negli uomini, quando si verifica un miglioramento con la calma e all'aria aperta.
Panax ginseng D1 in caso di debolezza sessuale legata a spossatezza dovuta ad affaticamento psicofisico e sensazione di debolezza ai fianchi.
China D2 in caso di mancanza di desiderio sessuale in seguito a operazioni o malattie gravi.
Acidum nitricum C30 in caso di mancanza di desiderio sessuale dovuta a eccessivo nervosismo e ipersensibilità alla critica.

Assumete 5 globuli del rimedio più indicato per i vostri disturbi 3 volte al giorno.




TANTRA

L'arte indiana del tantra è indicata per coppie alla ricerca di un rapporto sessuale nuovo e rilassante.La calma sensualità dì quest'arte non mette i partner sotto pressione, eliminando così l'ansia da prestazione.


CONSIGLIO UTILE

Spesso è d'aiuto concedersi un periodo durante il quale i partner si scambiano solo baci e carezze in modo da risvegliare il desiderio sessuale.


VEDI ANCHE . . .








INOLTRE. . .