domenica 23 settembre 2018

CURARSI CON VERGA AUREA (Solidago virgaurea) contro infezioni vie urinarie, calcoli e renella




VERGA AUREA
Solidago virgaurea

Nel Medioevo la verga aurea veniva utilizzata dalle popolazioni germaniche e per questo motivo era chiamata "erba delle ferite dei pagani". Oggi, grazie all'azione diuretica e tonificante sui tessuti renali, la pianta viene impiegata in caso di infiammazioni alla vescica e ai reni.

BOTANICA - La verga aurea  è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Composite che può raggiungere I'altezza di 1 metro. Le foglie sono alterne, ovali-allungate quelle inferiori, sessili quelle superiori. I fiori, di colore giallo dorato, hanno un profumo delicato; l'intera pianta ha un sapore amarognolo.

HABITAT - La verga aurea cresce in quasi tutta Europa, nelle regioni temperate dell'Asia e in Nordamerica. Si trova al limitare dei boschi, nelle radure, nei prati e nei pascoli.

PARTI UTILI - Per scopo terapeutico si utilizzano le sommità fiorite e il rizoma.

COMPOSIZIONE - La verga aurea contiene oltre 30 saponini, che svolgono un'azione diuretica e antinfiammatoria. Inoltre, sono presenti acidi fenolocarbonici, come l'acido salicilico, vanillinico, caffeinico e sinapinico. La pianta è ricca di flavonoidi, come quercitina, campferolo e robinina. I fiori contengono piccole quantità di olio essenziale e legami di acidi di nicotina.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE - Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e diuretiche, la verga aurea è un ottimo rimedio in caso di infezioni alle vie urinarie e ai reni.
La tisana preparata con i suoi fiori è d'aiuto per prevenire calcoli e renella. I flavonoidi presenti la rendono efficace per depurare i vasi sanguigni, dilatarli e isolarli. Per questo motivo la pianta è indicata nella cura di disturbi circolatori venosi.
La medicina popolare la utilizza per stimolare il metabolismo, in caso di gotta, disturbi reumatici e artrite. Impiegata per uso esterno la tisana è efficace per gargarismi in caso di infiammazione della bocca, della gola e della trachea.




APPLICAZIONI

TISANA E DECOTTO - Versate 1/4 di litro d'acqua bollente su 1-2 cucchiaini di verga aurea, lasciate riposare 10 minuti, poi filtrate. Se preferite, versate lo stesso quantitativo di pianta in acqua freddo, fate bollire per qualche minuto, poi filtrate. Per depurare i reni bevetene 1 tazza 3-5 volte al giorno. 
Per una maggiore azione terapeutica aggiungete ononide e foglie di betulla.
Attenzione: non assumete la tisana se soffrite di ridotta funzionalità cardiaca e renale.

CURA - Fate una cura disintossicante della durata di 3 settimane 1 volta all'anno.

TINTURA -  Versate 20 grammi di verga aurea essiccata in 100 ml di acquavite (70 % voI.), lasciate macerare per 10 giorni, poi filtrate, Assumetene 20-30 gocce con acqua più volte al giorno.

ESTRATTO - Potete acquistare l'estratto sotto forma di pastiglie, capsule, gocce o tè solubili.


CONSIGLIO UTILE

La verga aurea originale viene spesso sostituita dallo verga gigante o da quella canadese, che ha proprietà e principi attivi simili.




VEDI ANCHE . . .
ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA
A - B - C - D - E - F - G - I - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - V - Z

INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE
A B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V