lunedì 23 luglio 2018

MATURITÀ SESSUALE e OMOSESSUALITÀ (Sexual maturity and Homosexuality)




MATURITÀ SESSUALE e OMOSESSUALITÀ


Le continue esigenze del lavoro possono impedire di sviluppare e di coltivare una sana vita di relazione e alcune persone possono usare I'impegno lavorativo come una scusa per evitare i legami interpersonali.


Le relazioni interpersonali - Il tipo di relazioni interpersonali che un individuo ricerca, come i comportamenti sessuali, non dipende soltanto dagli interessi e dai desideri del singolo, ma anche dal codice morale della società in cui vive. Nel recente passato, il modello di comportamento universalmente accettato per un giovanotto era quello di avere un certo numero di relazioni a breve termine finché non avesse raggiunto una posizione stabile nel campo del lavoro. Quindi, presumibilmente, si sarebbe sposato, sarebbe diventato padre e valido sostegno della propria famiglia. D'altra parte, I'ideale stereotipato per una ragazza era sposarsi, avere due o tre figli ed essere una brava moglie e madre.
L'introduzione della pillola contraccettiva, negli anni Sessanta, è ritenuta responsabile, in gran parte, della rivoluzione verificatasi in questi comportamenti e dell'avvento di una "società permissiva". La scomparsa del timore di una gravidanza indesiderata ha fatto si che le donne potessero, come gli uomini, avere relazioni di breve durata e sperimentare anche periodi di convivenza al di fuori del matrimonio.
In quegli ultimi anni, la paura dell'AIDS e delle affezioni connesse con questo terribile morbo ha cambiato di nuovo tali comportamenti: gli individui tendono infatti a essere più selettivi e attenti nella scelta del partner sessuale e pongono una maggiore enfasi sul fondamento di relazioni durature.
Tuttavia, alcuni cambiamenti iniziati negli anni Sessanta e Settanta rimangono e hanno un crescente impatto sociale. Molte donne si sono affermate nel mondo del lavoro, a volte riuscendo a combinare la carriera con il matrimonio e i figli. Anche se il matrimonio è ancora l'obiettivo ideale per molti, sono sempre più numerosi coloro che scelgono di sposarsi più tardi e di avere meno figli, mentre altri rimangono single, vivendo da soli o scegliendo una relazione al di fuori del matrimonio. Queste nuove realtà, inclusa la possibilità del divorzio, hanno cambiato in modo significativo lo stile di vita familiare.

L'omosessualità - Gli omosessuali sono persone sessualmente attratte da individui dello stesso sesso. Si può provare una infatuazione per qualcuno dello stesso sesso durante i primi anni dell'adolescenza, e si possono avere anche esperienze omosessuali in un momento o l'altro della vita, ma si tratta, il più delle volte, di una fase transitoria e non significa che l'individuo sia un omosessuale vero e proprio. Per alcuni, invece, questo rimane lo stile di vita prescelto per le relazioni interpersonali.
Esistono forme diverse di omosessualità ma, per semplificare, esse possono essere distinte in 2 gruppi: l'omosessualità attiva (chi ne è affetto ha un rapporto dominante sul partner) e l'omosessualità passiva (la situazione opposta alla prima).
Anche se l'omosessualità è oggi una realtà accettata, persistono opposizioni e pregiudizi. Per esempio, gli uomini omosessuali non sono necessariamente effeminati nell'aspetto e nel comportamento, né le donne lesbiche devono essere per forza mascoline, anche se alcuni omosessuali risultano conformi a questi stereotipi.
Alcuni omosessuali si sposano e hanno figli prima di rendersi conto delle loro vere inclinazioni, e alcuni uomini e donne si scoprono bisessuali, ossia attratti da individui di entrambi i sessi. Nonostante i cambiamenti nell'atteggiamento della società nei loro confronti, gli omosessuali e i bisessuali possono tutt'oggi ancora trovare difficoltà nel vivere la loro condizione di "diversi" e, in questi casi, può essere molto utile il sostegno della famiglia e degli amici.




VEDI ANCHE . . .








INOLTRE. . .