lunedì 2 luglio 2018

HERPES ZOSTER - Rimedi contro il FUOCO DI S. ANTONIO (Remedies)




HERPES ZOSTER


L'Herpes Zoster, chiamato comunemente "fuoco di sant'Antonio", è provocato dal cosiddetto
virus varicella-zoster (V-Z), lo stesso che, in età infantile, causa la varicella. Se infatti da bambini si è contratta la malattia, il virus rimarrà latente nel corpo. Nel caso in cui le difese immunitarie siano indebolite a causa di infezioni, in seguito a malattie, esposizione solare troppo prolungata o notevoli stress psicofisici, il virus può diventare nuovamente attivo scatenando il disturbo.
Esso si manifesta con un eritema cutaneo cosparso di vescicole e bolle, solitamente lungo il decorso di un nervo, accompagnato da dolori molto intensi alla zona colpita. L'infezione virale dura in genere dalle 2 alle 4 settimane, ma i dolori possono permanere per molto più tempo, per settimane o addirittura mesi. 
Nel caso si manifesti, alcuni rimedi naturali sono efficaci per rinforzare le difese immunitarie e lenire il dolore.

CHE FARE? -  In caso di Herpes zoster è molto importante rinforzare le  difese immunitarie per accelerare il processo di guarigione della malattia.
malattia.. Per questo scopo seguite un alimentazione corretta, cercate di assumere elevate dosi di vitamine e ed elementi in traccia. Per lenire i disturbi sono efficaci tisane di erbe, olio di iperico e particolari rimedi omeopatici

RISPARMIARE LE FORZE -  I prodromi dell'Herpes zoster sono in genere febbre, mal di testa e spossatezza, oltre che una particolare sensibilità nelle zone in cui si svilupperà la malattia. In questi casi, se non vi è possibile rimanere a letto, cercate almeno di non stancarvi troppo.

AUTOEMOTERAPIA - Per aumentare le difese immunitarie, in caso di Herpes zoster è consigliabile sottoporsi a trattamenti di autotrasfusione. Il sangue prelevato sarà trattato con particolari sostanze omeopatiche o vegetali e successivamente reiniettato.

IMPACCHI CANTARIDATI - Nello stadio iniziale dell' Herpes zoster sono molto efficaci degli impacchi cantaridati. La modalità di guarigione è simile a quella del salasso: nell'area trattata si forma una vescica, dalla quale fuoriescono le sostanze infiammanti e dolorifiche.

ATTENZIONE AL CONTAGIO - Se siete affetti da Herpes zoster potreste contagiare soggetti, bambini o adulti, che non hanno ancora contratto la varicella. È quindi consigliabile rimanere lontani da questi ultimi per almeno 2 settimane. Inoltre, per evitare che nuovi germi si insedino nelle vescicole, non lavate la zona colpita finché le bollicine inizieranno a seccarsi.




ENZIMATERAPIA

Gli enzimi sono molecole proteiche in grado di accelerare i processi biochimici del corpo, stimolando la guarigione. Nello stadio iniziale dell'Herpes zoster sono efficaci per lenire il dolore ai nervi. In particolare la papaina, un enzima contenuto nella papaia,è ottimo per attenuare le infiammazioni e i gonfiori.


RIMEDI OMEOPATICI

* Apis D12, D30 nello stadio iniziale del disturbo, caratterizzato da dolori pungenti; pelle lucida.
*Arsenicum album D12,  D30 in caso di dolori accompagnati da sensazione di bruciore, in particolare durante lo notte; bollicine con crosta.
*Causticum D6, D12 in caso di decorso lungo della malattia; se il disturbo stenta a guarire.
* Kalium bichromicum D6, D12 in caso di infezione localizzata vicino agli occhi. In questi cosi è consigliabile consultare un medico,
* Rhus toxicodendron D12, D30 in caso di dolori ai nervi, come procurati da spilli conficcati ovunque.


RIMEDI CASALINGHI

* Vitamine ed elementi in traccia - Per aumentare le difese immunitarie è consigliabile assumere ogni giorno 10-15 mg di zinco e 400 mg di vitamina E; 500 mg di vitamina C, tre volte al giorno. In caso di dolori molto acuti sono efficaci preparati contenenti alti quantitativi di vitamina B.

* Tisane di erbe - Mescolate 20 grammi ciascuno di radice di valeriana, achillea, fiori di biancospino, equiseto campestre ed echinacea. Versate 1 tazza d'acqua bollente su 1 cucchiaio o della miscela, lasciate riposare 10 minuti, poi filtrate.
Bevetene 2-4 tazze al giorno,

* Olio di iperico -  Frizioni con olio di iperico (in farmacia) sono un rimedio efficace per lenire il dolore. In alternativa fate degli impacchi.



PROPOLI

Lo propoli è una resina di color oro-marrone, prodotta da alcuni alberi e utilizzata dalle api per chiudere i favi. La medicina naturale consiglia di spalmare più volte al giorno una crema a base di propoli sulle parti colpite da Herpes zoster, non appena le vescicole cominceranno a seccare. Grazie alle sostanze contenute, infatti, la propoli svolge un'azione disinfettante, attenua il dolore e favorisce la guarigione delle ferite.


CONSIGLIO UTILE

Se siete affetti da Herpes zoster, per evitare di irritare ulteriormente la parte colpita indossate obiti morbidi, leggeri e che non aderiscono al corpo.



ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA
A - B - C - D - E - F - G - I - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - V - Z

INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE
A B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V 

VEDI ANCHE . . .