giovedì 7 giugno 2018

CURARSI COL SAMBUCO ( (Curing with Sambucus nigra)





SAMBUCO 
Sambucus nigra

Le proprietà officinali del sambuco, conosciuto anche con il nome di sambus, sango o scioccarina, erano note già prima di Cristo. Era consacrato a Holle, la dea germanica della casa e, secondo la tradizione. popolare, abbattere una pianta di sambuco portava sfortuna.


BOTANICA

L'arbusto di sambuco appartiene alla famiglia delle Caprifoliacee e può crescere fino a 10 metri d'altezza. I suoi fiori bianchi dal profumo molto intenso e aspro producono frutti amari e dal colore nero lucente. Il fusto e i rami contengono un midollo sottile e di colore bianco.


HABITAT

Il sambuco è diffuso in tutta Europa, nel Nordafrica, in Asia occidentale e centrale. Cresce spontaneamente nei terreni incolti, nelle boscaglie e fra le siepi, sebbene si trovi facilmente negli orti.


PARTI UTILI

Nella preparazione dei medicinali vengono utilizzate le foglie,i fiori e le bacche mature. I fiori e le foglie vengono raccolti all'inizio della fioritura.


COMPOSIZIONE 

I fiori contengono flavonoidi, rutina, tannini, mucillagini, acidi organici e calcio. Nei frutti si trovano acidi di frutti, vitamine B1 e C e acido folico.
I frutti e le foglie contengono oli essenziali.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Il sambuco agisce sulla temperatura corporea stimolando la sudorazione; per questo motivo
nelle sindromi influenzali si somministra la tisana di sambuco, che è anche un ottimo mucolitico in caso di tosse e di bronchite. Una mousse di frutti di sambuco o il succo fresco svolgono un'azione drenante. Il succo delle foglie può essere usato esternamente come rimedio per leggere ustioni, infiammazioni della pelle e travasi di sangue.




APPLICAZIONI

TISANA DI FIORI -  Versate 1/4 di litro  d'acqua bollente su 2 cucchiaini di fiori secchi di sambuco e filtrate dopo 5 minuti.
Assumetene 1-2 tazze, possibilmente calde, più volte al giorno.
Potete usare la tisana anche per impacchi su occhi affaticati.

DECOTTO DI FRUTTI - Versate 10 grammi di bacche essiccate (circa 3 cucchiaini colmi) in acqua fredda, riscaldate lentamente e fate bollire qualche minuto.
Filtrate dopo 5-10 minuti.

DECOTTO - Fate cuocere un pugno di foglie fresche in poca acqua per circa 30 minuti.
Il decotto è efficace per uso topico, oppure in aggiunto all'acqua per il bagno.

SUCCO o SCIROPPO -  Spremete 2 kg di bacche fresche senza gambo e cuocetele con 500 grammi di zucchero per 5 minuti; togliete la schiuma che si sarà formata e conservate il succo in un contenitore a chiusura ermetica. In farmacia o in erboristeria potete trovare lo sciroppo già pronto.
In caso di raffreddore bevete il succo o lo sciroppo diluiti con acqua calda.

MOUSSE -  Cuocete 500 grammi di bacche mature in 1/4 di litro d'acqua con 2 mele tagliate o fettine, filtrate e addolcite a piacere.




CONSIGLIO UTILE

Per attenuare le scottature la medicina popolare consiglia una pomata a base dì sambuco e di latte. Fate bollire nel latte delle foglie fresche di sambuco tagliate finemente. Lasciate raffreddare il tutto, poi applicatelo sulle zone doloranti.






ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA
A - B - C - D - E - F - G - I - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - V - Z


INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE
A B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V 

VEDI ANCHE . . .