venerdì 21 settembre 2018

FAI DA TE CON LE PATATE (Do-it-yourself with Potatoes)




STORIA DELLA PATATA

FAI DA TE CON LE PATATE


STAMPA CON LE PATATE - Materiale occorrente: patate, un coltello affilato, colori per poster, inchiostro oppure coloranti alimentari, carta marrone da pacchi, carta da giornali, carta velina, qualsiasi tipo di carta.
Tagliare una patata a metà: utilizzarla così come è oppure trasformarla in un timbro, tracciando un disegno semplice sulla polpa (una stella, un cuore, una lettera dell'alfabeto) e poi scavando la polpa tutt'in giro per la profondità di circa 7 millimetri, in modo che il disegno resti in rilievo.

Versare un poco di colore in una scodellina; nel caso si trattasse di inchiostro o di coloranti alimentari è bene versare su una spugnetta, usandola come tampone.

Immergere con cautela nel colore la parte intagliata della patata per iniziare la stampa, distribuendo a volontà le impressioni.

Una carta decorata a stampi in questo modo può servire per coprire libri, ricoprire barattoli e
cesti della carta straccia, per decorare scatole, oppure come carta da regalo.


LA PATATA DI SAN VALENTINO -  Tagliare una patata a meta per il lungo e disegnare su una delle superfici un cuore, un albero, qualsiasi forma semplice. Ritagliare la polpa tutt'attorno in modo che il disegno risulti in bassorilievo, facendo attenzione a non intaccare la buccia. Spennellare del colore acrilico sulle due metà, inscrivere un messaggio e lasciar asciugare naturalmente. Per presentarle unire le due mezze patate e legarle con nastro e fiocco. 
Col tempo le patate si avvizziranno e diventeranno dure ma le superfici dipinte rimarranno brillanti e l'iscrizione leggibile. Può servire anche per nascondere un regalino piccolo, come un anello, un ciondolino.

* Una mezza patata, bucata in vari punti e appoggiata col taglio sul fondo di un vaso di fiori, è un ottimo sostegno per gambi di fiori recisi.


BURATTINI DI PATATE - Meglio se capita di trovare delle patate con strani bernoccoli o irregolarità, che potranno dare I'idea di una faccia. Comunque, qualsiasi tipo di patata può andar bene. Scavare una buca in una delle estremità di una patata, con I'aiuto di un vuotamele o di un coltellino molto sottile: nel buco deve poter entrare il dito indice.

Intagliare oppure dipingere una faccia nella patata, oppure crearne una utilizzando pezzetti di legno, conchiglie, bottoni, capocchie colorate di spilli, puntine da disegno, ecc.
Per fare i capelli utilizzare della bambagia da imbottiture, dei pezzi di filo, paglietta di ferro, trucioli di legno o striscioline di carta velina arricciata. Un vecchio guanto, una calza o un pezzo di stoffa con un buco in cima, da cui esca il dito indice farà da vestito, magari imbottendolo sotto per dare più consistenza. 
I burattini possono anche venir mossi da un bastone: questo sistema è particolarmente indicato qualora si facessero le ombre cinesi, e le figure fossero particolarmente ben profilate.

Il palcoscenico può esser formato da una tavola, con le gambe nascoste da una tenda, che cela anche il burattinaio, oppure si può utilizzare una porta, tirando una tenda per traverso in modo da coprire il burattinaio.

Uno sfondo per le ombre cinesi si ricava da una scatola di cartone appoggiata con la parte aperta verso il basso e con la parete anteriore e posteriore ritagliate, lasciando un bordo di 5 centimetri tutt'attorno. Incollare sulla parte anteriore un pezzo di carta bianca o di tessuto bianco finissimo, accendere una luce viva sul retro della scatola e manovrare i burattini affinché siano tra le due pareti della scatola e vicino allo schermo, in modo che la loro ombra sia netta.


CHI HA DETTO CHE LA PATATA È CALVA?

Scavare un poco di polpa Da una estremità di una patata grande e ben fatta, che ricordi la forma di una testa. Conficcare nella cavità un poco di bambagia bagnata; tagliare dall'altra estremità una fetta, in modo che la patata si regga in equilibrio e appoggiare la patata in un piattino fondo con dell'acqua. Nella cavità con la bambagia spargere dei semi di miglio o di erba; con chiodi di garofano e pezzetti di carota fare occhi e bocca, e attendere che spuntino tanti bei capelli verdi tenerissimi... la patata va tenuta in piena luce e va innaffiata ogni giorno sulla bambagia. Si può anche farle un bel colletto con un fiocco, con dei pezzi di cartone.


NB - Il legno e l'argento si puliscono bene con una fetta di patata cruda.


VEDI ANCHE . . .


Nessun commento: