martedì 10 luglio 2018

IPERICO (Hypericum perforatum)



IPERICO 
Hypericum perforatum

L'iperico è una pianta officinale dalle molteplici proprietà curative. Recentemente le sue importanti proprietà euforizzanti si sono rivelate efficaci nella cura della depressione. Inoltre la pianta viene utilizzata nel trattamento di ferite, piaghe e ustioni.


BOTANICA - L'iperico è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Guttifere che raggiunge un'altezza di 60-100 cm. Ha un corto rizoma sotterraneo che produce numerosi fusti. Le foglie opposte sono sessili e, se osservate in trasparenza, sono composte da ghiandole traslucide. I fiori sono di colore giallo-dorato.
La pianta ha un profumo aromatico e un sapore aspro-amaro.

HABITAT -  L'iperico cresce in tutta Europa, in Asia orientale e in Nordafrica. Si trova in luoghi caldi e secchi, al limitare delle strade, dei campi e nelle radure dei boschi.

PARTI UTILI - Per scopo terapeutico si utilizzano soprattutto i fiori, ma spesso anche la sommità degli steli non ancora legnosi, raccolti nel periodo della fioritura

COMPOSIZIONE - L'iperico contiene oli eterici, tannini, saponine e flavonoidi. Responsabile dell'azione euforizzante è l'ipericina, il colorante rosso contenuto nei fiori. Dalle foglie fresche della pianta viene estratta una sostanza amara, l'iperforina, dalle proprietà antibiotiche.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE - L'iperico si è rivelato molto efficace nei trattamento degli stati depressivi, in particolare durante la menopausa. I benefici sono evidenti già dopo 2-3 settimane. In caso di depressioni più gravi è consigliabile consultare un medico.
Inoltre è utile in caso di agitazione nervosa, stati d'ansia e disturbi del sonno. La medicina popolare ne utilizza l'olio contro disturbi gastrici di origine nervosa, problemi digestivi e catarro gastrointestinale. Impiegata per uso esterno la pianta svolge un'azione antinfiammatoria nella cura di ferite e dolori muscolari. Inoltre lenisce le emicranie, i disturbi meteoropatici, i reumatismi e la gotta.


APPLICAZIONI

INFUSO - Versate 1/4 di litro d'acqua bollente su 1-2 cucchiaini di iperico sminuzzato, lasciate riposare 10 minuti, poi filtrate, Bevetene 1 tazza 2-3 volte al giorno.

TINTURA - Mettete 20 grammi di iperico in 100 grammi di grappa (70 % vol.), lasciate riposare per 10 giorni, poi filtrate. Assumetene 5-10 gocce 2-3 volte al giorno.

OLIO - Contro i disturbi gastrici di origine nervosa assumete 1 cucchiaino di olio 2-3 volte al giorno. In caso di infiammazioni utilizzatelo
per frizioni o impacchi più volte al giorno.
Potete acquistare l'olio in erboristeria o in farmacia.

PREPARATI IN COMMERCIO -  In commercio potete trovare l'iperico sotto forma di gocce, pastiglie o tintura, con differenti indicazioni terapeutiche.

ESTRATTO FLUIDO - Assumete 5-10 gocce di estratto 3 volte al giorno, se necessario per più settimane.


 CONSIGLIO UTILE

In rari casi l'ipericina può provocare fenomeni di fotosensibilità. Non assumete iperico né utilizzate prodotti che lo contengono prima di esporvi al sole.



ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA
A - B - C - D - E - F - G - I - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - V - Z

INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE
A B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V 


Nessun commento: