venerdì 29 giugno 2018

RIMEDI contro l'EMICRANIA (Remedies against Migraine)



 EMICRANIA

L'emicrania è un tipo di mal di testa particolarmente fastidioso, frequente e con attacchi acuti. Generalmente viene interessato un lato della testa e un attacco può durare da poche ore a vari giorni, accompagnato spesso da nausea, vomito, dolori addominali, intolleranza alla luce e vertigini. L'emicrania è causata da un disturbo funzionale delle vene, la cui causa è ancora oggi sconosciuta. A seguito di un restringimento delle arterie cerebrali, le vene si dilatano, generando il tipico dolore localizzato in un solo lato della testa.
Ne possono derivare sintomi neurologici definiti con il termine di "aura", comprendenti sfarfallii visivi e disturbi nell'articolare le parole, che precedono a volte lo stesso attacco. 
L'emicrania può essere generata da stress, da disturbi ormonali, da alcol o da determinati alimenti quali cioccolato, formaggio, aglio o agrumi. In questi casi possono essere d'aiuto i rimedi omeopatici.

CHE FARE? - Nel caso si verifichi un attacco di emicrania riparatevi in una stanza buia lontano dalle correnti d'aria e se possibile, cercate di riposate. Non assumete cibo ma, se lo
desiderate, bevete acqua o tè
I dolori acuti possono essere alleviati con impacchi, esercizi di rilassamento, tisane o trattamenti omeopatici.

PREVENIRE RILASSANDOSI -  Uno stile di vita stressato e dai ritmi frenetici può favorire l'insorgere dell'emicrania. Solitamente gli attacchi compaiono il fine settimana o durante le vacanze, quando il corpo e la psiche si rilassano e le vene contratte si dilatano. Un ottimo rimedio per prevenire questo fastidioso disturbo è praticare regolarmente esercizi di rilassamento, come lo Yoga o il training autogeno, in grado di regolare, con il passare del tempo, l'alternarsi di contrazione e decontrazione dei vasi sanguigni.

DIARIO DEI DOLORI - Se soffrite di emicrania registrate con precisione gli attacchi in un'agenda, annotando I'ora, la situazione e l'intensità con cui si verificano. Questi appunti vi aiuteranno a individuare la causa scatenante dell'attacco stesso, per esempio cibi particolari o situazioni di stress psicologico, permettendovi così di evitarla.

TRATTAMENTO OMEOPATICO - Un trattamento omeopatico dell'emicrania agisce spesso con successo, anche se appare complicato e necessita dell'intervento di un omeopata qualificato. La terapia viene di solito iniziata nei periodi in cui gli attacchi non si verificano.





TISANE CURATIVE 

TISANA DI ACHILLEA - La tisana di achillea è d'aiuto per prevenire gli attacchi di emicrania. Versate 1/4 di litro d'acqua bollente sul cucchiaino di questa pianta e lasciate in infusione per circa 1 minuto, poi filtrate. Bevetene 1-2 tazze al giorno a piccoli sorsi.

MISCELA DI ERBE -  La tisana delle seguenti piante attenua la nausea e i dolori:

100 grammi di melissa
100 grammi di rosmarino
50 grammi di verbena
50 grammi di ruta

Versate 1/4 di litro d'acqua bollente su 1 cucchiaio di queste erbe; lasciate in infusione per circa 5 minuti, poi filtrate. Bevetene fino a 3 tazze al giorno.


OLI ETERICI

In caso dì attacchi di emicrania, l'olio di menta svolge un'azione lenitiva e rilassante: massaggiate delicatamente con alcune gocce fronte, tempie e la zona dietro le orecchie. 
In alternativa fate un impacco di circa 15 minuti sulla fronte con un panno bagnato sul quale avrete messo alcune gocce di olio di menta.


Barbaforte, chiamata anche  rafano o cren

RIMEDI CASALINGHI

IMPACCO DI BARBAFORTE - Grattugiate 1/4 di tubero di barbaforte (rafano o cren), aggiungete 2-3 cucchiaini di aceto di mele e mescolate. Mettete la poltiglia su un telo di lino e fatene un impacco sullo nuca per circa 5 minuti. Il barbaforte ha un effetto lenitivo, mentre l'aceto di mele rilassa e decontrae i vasi sanguigni.

PEDILUVIO FREDDO -  Un pediluvio freddo è d'aiuto contro l'emicrania. In una bacinella colma d' acqua a 15-20 °C immergete alternativamente per 20-30 secondi il piede destro e il sinistro. Asciugate i piedi e indossate calze di lana per riscaldarli ed evitare che il freddo accentui l'emicrania. Se necessario ripetete questa applicazione ogni mezz'ora.


IMPACCO ANTISPASTICO DI CUMINO

Il cumino agisce come calmante e antispastico sulle vene. Cuocetene per pochi minuti una manciata in poca acqua, fatene una poltiglia, stendetela su un telo di lino e applicatela sulla fronte. Con un secondo telo legate il primo e lasciate agire l'impacco riposando a letto per circa un'ora.


CONSIGLIO UTILE

Riempite un guanto di spugna con cubetti di ghiaccio e arrotolatelo in uno strofinaccio. Ponete questo impacco sulla fronte o sulle tempie. Il rapido raffreddamento locale comporta
il restringimento dei vasi sanguigni cerebrali e, nello stesso tempo, attenua il dolore.



ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA
A - B - C - D - E - F - G - I - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - V - Z

INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE
A B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V 



Nessun commento: