mercoledì 13 gennaio 2016

CISTITE - I rimedi (Remedies for cystitis)


Con il termine cistite si indica un' infiammazione della vescica, uno dei più frequenti disturbi delle vie urinarie. È caratterizzata da dolore durante la minzione, che risulta frequente ma scarsa; spesso sono presenti tracce di pus e sangue nelle urine. La sua causa principale è un'infezione batterica da germi come per esempio, stafilococchi o colibacilli.
La cistite colpisce più frequentemente le donne perché l'uretra femminile è più corta e vicina all'ano di quanto lo sia quella maschile e i microrganismi presenti nei genitali o i batteri intestinali possono risalire più facilmente fino alla vescica. 
La colonizzazione batterica può essere favorita da fattori come irregolarità intestinale (stipsi oppure dissenteria), igiene personale inadeguata e scarso apporto di liquidi. Inoltre, l'infezione si verifica con più frequenza durante particolari periodi, quali la gravidanza o la menopausa. 
Tisane e rimedi casalinghi sono d'aiuto per lenire i disturbi.

Che fare? Bevete almeno 2 litri di tisana o acqua al giorno, in modo da eliminare i batteri presenti nella vescica.
Evitate di assumere caffè, tè nero e alcolici. In caso di disturbi acuti il calore è d'aiuto perché stimola la circolazione sanguigna nelle mucose della vescica e, insieme a essa, le difese immunitarie.
Cercate, se possibile, di riposare distesi e di eseguire esercizi di rilassamento che coadiuvano l'organismo nel combattere le infezioni. Se tuttavia, i disturbi non migliorano dopo 1-2 giorni, sono presenti tracce di sangue nelle urine o la febbre supera i 38 °C è consigliabile consultare il medico.

Per stimolare le difese immunitarie - Se soffrite di cistiti frequenti, per difendere le mucose della vescica dalle infezioni è d'aiuto effettuare una cura immunostimolante. A tale scopo potete sottoporvi, per esempio, alla terapia della febbre. 
In alternativa, potete acquistare in farmacia fitopreparati immunostimolanti, come per esempio I'echinacea (Echinacea purpurea).

Una corretta igiene intima - Una corretta igiene intima costituisce uno strumento fondamentale, specialmente per le donne, per la prevenzione di infezioni batteriche che possono causare cistite o altre patologie a carico dell'apparato genitale. 
Quando effettuate semicupi eseguite movimenti da davanti verso dietro, per evitare che batteri presenti nell'ano contaminino i genitali.
Inoltre, cercate di scegliere con attenzione i prodotti da utilizzare, evitando lavaggi troppo frequenti o detergenti aggressivi, che eliminano i batteri nocivi ma, nello stesso tempo, distruggono la flora batterica, che rappresenta una difesa naturale della vagina contro le infezioni. 
Per un'igiene accurata sono infatti sufficienti lavaggi con abbondante acqua calda e un sapone a pH neutro.




TISANE MEDICINALI

Le piante officinali indicate nel trattamento dello cistite sono, per esempio, le foglie di betulla o di uva ursina, le bacche di ginepro, lo vergo aurea, la radice di gramigna, l'equiseto, il prezzemolo o le foglie di orthosiphon. 
Nella maggior parte dei casi esse svolgono un'azione diuretica e antinfiammatoria. 
In farmacia e in erboristeria potete acquistare miscele di erbe per lenire la cistite.
In alternativa preparare lo seguente tisana:

20 g di foglie di betulla 
20 g di verga aurea
20 g di radice di ononide
20 g di radice di gramigna
20 g di radice di liquirizia

Versate 1/4 di litro d'acqua bollente su 1 cucchiaio di questa miscela di erbe, lasciate riposare 10 minuti, poi filtrate. Bevetene 1 tazza più volte al giorno.


TERAPIE DOLCI

SEMICUPI

I semicupi con l'avena o l'equiseto, possibilmente fatti nella vasca da bagno, svolgono un'efficace azione disinfiammante.
L'acqua dovrebbe raggiungere l'ombelico. Avvolgete le parti del corpo che rimangono fuori dall'acqua con delle coperte, in modo che non si raffreddino. La temperatura dell'acqua dovrebbe essere di circa 38 °C e la durata del bagno di 15 minuti. 
Per aumentare l'effetto del semicupio aumentate gradatamente la temperatura dell'acqua: partite da uno temperatura di 33 °C, poi aggiungete acqua più caldo. In seguito riposate coperti per almeno un'ora.


CUSCINO DI FIORI DI FIENO

Impacchi caldo-umidi svolgono un'azione lenitiva, antispastico e stimolante sulla circolazione. Mettete un cuscino di fiori di fieno, possibilmente caldo, sul basso ventre, Avvolgetelo con un asciugamano, poi con una coperta. Quando l'impacco si sarà raffreddato, toglietelo. Dopo il trattamento riposatevi al caldo per almeno mezz'ora.
Se necessario ripetete l'applicazione fino a 3 volte al giorno.


AROMATERAPIA CONTRO LA CISTITE

Gli aromateropisti consigliano le essenze di ginepro, di camomilla o di legno di sandalo per lenire i disturbi dovuti a cistite. 
Versate 2 gocce di questi oli nell'acqua per il bagno o miscelatele con un olio neutro e massaggiate l'inguine e la parte bassa dell'addome.


CONSIGLIO UTILE

Per rinforzare la vescica assumete 1 cucchiaio di succo di betulla 2-3 volte al giorno.



Nessun commento: