sabato 21 novembre 2015

CURARSI CON IL FINOCCHIO (Curing with fennel)


IL FINOCCHIO

Il buon Rabelais si permetteva degli scherzi di dubbio gusto sul finocchio. È vero che questa pianta ha delle facoltà carminative, cioè favorisce l'evacuazione dei gas intestinali, ma c'è poco da scherzare: è una notevole virtù! Rendiamo grazie a Madre Natura per averci dato questo grande cugino della carota. Incidentalmente ricorderò l'uso che viene fatto (come verdura) delle sue grosse costole rigonfie alla base, e l'incomparabile sapore dei semi, largamente usati per aromatizzare carne, pesce e anche formaggio e pane. 
II finocchio comune o officinale, talvolta chiamato aneto dolce o anice finocchio, comprende numerose varietà. È originario del bacino del Mediterraneo; in seguito, largamente coltivato, si è diffuso per il mondo evadendo dagli orti. È un'erba imponente, alta da 1 a 2 metri, con grandi ombrelli di fiori gialli e frutti fusiformi di circa un centimetro di lunghezza.
Come verdura, a tavola, è sanissimo, digeribile, calmante per lo stomaco e l'intestino e leggermente lassativo. 
Come erba medicinale lo raccomando in particolar modo alle donne, in qualsiasi circostanza: ad alcune normalizzerà il ciclo delle mestruazioni, ad altre faciliterà la secrezione del latte (è galattogeno). In cataplasmi risolverà gli ingorghi dei seni e conserverà a questi la loro linea durante tutto il periodo dell'allattamento. 
A onor del vero è stato insinuato che può provocare delle interruzioni di maternità, ma dubito fortemente che ciò sia vero.

Il finocchio ha molte virtù nascoste: è stimolante dell'appetito, diuretico, stimolante, tonico, calmante e molto efficace per combattere ogni tipo di parassiti. 
Mi ricordo di un uomo, sofferente di ritenzione di urine e di conseguenza in stato di debilitazione, che si sottopose a una cura energica a base di finocchio: in poco tempo riprese a urinare con grande meraviglia del suo medico curante. 
Mia nonna Sofia preparava un meraviglioso infuso di semi di finocchio che considerava vermifugo e conciliatore del sonno per i bambini nervosi. 
Il finocchio agisce favorevolmente sui polmoni e sui bronchi, calma gli attacchi di tosse, di pertosse e di asma; inoltre libera gli organismi più appesantiti. 
Per uso esterno si impiega in gargarismi contro il mal di gola, in impacchi contro i dolori al ventre e in collirio per gli occhi.


Raccolta

Per avere a disposizione una delle tante varietà di finocchio, la cosa più semplice è di coltivarselo nell'orto di casa. Per farlo, occorre un terreno ben soleggiato, fresco e abbastanza calcareo. Seminatelo in autunno o sotto vetro in primavera (in questo caso trapiantate in luglio). 
Del finocchio è utilizzabile tutta la pianta. Raccogliete i fiori in boccio (fateli essiccare all'ombra) all'incirca nel mese di giugno; le foglie e i semi subito prima della maturazione completa, in settembre, facendoli ugualmente essiccare all'ombra. Estirpate le radici a fine autunno.


Preparazione e impiego

INFUSO tonico e calmante per facilitare la digestione, combattere aerofagia e i disturbi intestinali: mettete 2 pizzichi di semi e di foglie sbriciolate in una tazza d'acqua, con un pizzico di semi d'anice e due foglie di menta. (3 tazze al giorno)

INFUSO contro la tosse: misurate un cucchiaino da caffè di semi e di foglie sbriciolate in una tazza d'acqua; dolcificate abbondantemente con miele. (3 tazze al giorno)

DECOTTO di pianta intera (diuretico): 2 pizzichi di pianta per litro d'acqua. (Da 2 a 3 tazze al giorno.) Particolarmente raccomandato contro le infiammazioni dei reni, ha anche eccellenti virtù come digestivo.

DECOTTO per uso esterno (gargarismi, mali di ventre): mettete una generosa manciata di radici, di foglie e di semi per litro d'acqua.

BAGNI ALLE MANI E PEDILUVI: stesse proporzioni del decotto precedente.

COLLIRIO contro le infezioni degli occhi: lasciate ammollare per un'ora un cucchiaio di semi in due cucchiai d'alcool a 45° e 10 cucchiai di acqua distillata.

CATAPLASMI di foglie e di fiori: contro le ecchimosi e I'ingorgo dei seni.

INFUSO COMPOSITO contro I'obesità dovuta ad angoscia: mettete 2 pizzichi di finocchio, 2 pizzichi di origano e 2 pizzichi di menta in un litro d'acqua. (Una tazza prima di dormire.)

INFUSO COMPOSITO per mantenere la linea: mettete 2 pizzichi di finocchio, 2 d'anice verde e 2 di serpillo in un litro d'acqua. (Da 2 a 3 tazze al giorno.)



ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z