martedì 8 dicembre 2015

LOGOPATIA - LOGOPEDIA (Speech Therapy)


   
LOGOPATIA 

Con il termine logopatia si intende un disturbo del linguaggio che deriva da problemi al sistema nervoso centrale. Talvolta anche la particolare conformazione o patologie degli organi del linguaggio, quali malformazioni di trachea, lingua o labbra, possono provocare problemi di pronuncia. 
La logopatia si manifesta anche in seguito a una malattia dei muscoli della parola, il più delle volte dovuta alla sclerosi multipla o a un trauma di tipo neurale, per esempio se viene danneggiata la parte del lobo centrale del cervello dove risiedono i centri del linguaggio. La
causa può essere un trauma cerebrale oppure un infarto e le conseguenze possono essere mutismo completo o incapacità di comprensione.
Nei bambini i disturbi del linguaggio si manifestano spesso con la balbuzie.
I rimedi naturali sono indicati se i disturbi del linguaggio hanno origine psichica oppure per la riabilitazione dopo danni cerebrali.



Che fare? - Prima di tutto è necessario individuare con l'aiuto di un medico specialista l'origine dei disturbi. Se si tratta di patologie o malformazioni degli organi del linguaggio bisogna anzitutto ripristinare le funzioni dell'organo danneggiato. 
Nei bambini i disturbi del linguaggio vengono trattati con la logopedia, coadiuvata dall'agopuntura e da rimedi omeopatici. Se la causa è legata a un danno neurale o cerebrale sono efficaci la fisioterapia o la terapia con l'ossigeno.

Terapia con l'ossigeno - La terapia con l'ossigeno viene praticata in diverse varianti, ma I'obiettivo, in ogni caso, è quello di apportare più ossigeno agli organi per ridurre le conseguenze di una diminuzione del diametro delle arterie. 
Il trattamento si sviluppa in tre diversi stadi: nel primo si cerca di aumentare la capacità del sangue di assorbire ossigeno; poi viene fatta inspirare al paziente aria arricchita di questo elemento e, infine, si effettua un massaggio teso a stimolare la circolazione sanguigna del corpo. 
Nella Tecnica di Ossidazione Ematologica (TOE), invece, si preleva il sangue, lo si arricchisce di ossigeno, lo si irradia con la luce ultravioletta e poi lo si inietta direttamente nelle vene.

Agopuntura - Questa tecnica, indicata anche in caso di balbuzie, è di supporto quando i disturbi del linguaggio sono causati da un'irrorazione cerebrale debole. 
Particolarmente efficace è l agopuntura nel cranio con aghi che penetrano nel cuoio capelluto, collegati per alcuni minuti a un apparecchio elettrico.




LOGOPEDIA

Grazie alla logopedia si possono guarire completamente, o migliorare, diversi tipi di disturbi del linguaggio. La terapia è indicata per pazienti di ogni età. È assolutamente necessario ricorrervi subito in caso di malformazioni, nei bambini, dell'apparato di fonazione, per permettere in ogni caso un corretto sviluppo del linguaggio. 
Lo logopedia dà risultati soddisfacenti anche quando si tartaglia o balbetta oppure se alla base del disturbo vi è una difficoltà di apprendimento.
In logopedia ci si esercita a parlare davanti a uno specchio in modo che il bambino possa vedere quale movimento fa la bocca per emettere un determinato suono. 
Se i bambini non iniziano a parlare nell'età dovuta, allora è probabile che siano affetti da sordità.


MEDICINA ILDEGARDIANA

Hildegard von Bingen consigliava di assumere l'elisir di cenere di prugnolo quando dopo un colpo apoplettico insorgevano disturbi all'apparato fonetico.

La seguente miscela è invece indicata nello cura di una logopatia causata da sclerosi multipla: mescolate 40 g di cenere di prugnolo, 30 g di polvere di garofano, 60 g di cannella, 100 g di miele e 1 litro di vino.
Fate cuocere lo miscela per 5 minuti, poi filtrate e versate il tutto in una bottiglietta. 
Assumete 1 cucchiaio di elisir primo dei pasti e 1 bicchiere di liquore con elisir dopo i pasti per 4 settimane,


ALIMENTAZIONE

Se il disturbo fonetico insorge in seguito a un colpo apoplettico è consigliabile evitare il consumo di nicotina, alcol e caffè. Per proteggere le arterie assumete beta-carotene contenuto in uova, fegato, frutto giallo-rosso e verdura.


RIMEDI OMEOPATICI

Oleander D12 in caso di disturbi fisiologici all'apparato fonetico, con muscoli tremolanti e doloranti e sensazione di intorpidimento.

Opium D12 in caso di logopatia conseguente a un colpo apoplettico con perdita della memoria

Barium carbonicum D12 in caso ci si dimentichi o inventi le parole.

Agaricus D30 per i bambini,in caso di balbettio e movimenti incontrollati dei muscoli.

NB - Assumete 1 globulo ogni 2 giorni del rimedio più indicato per i vostri disturbi.


FIORI DI BACH

I disturbi del linguaggio in età infantile, spesso riconducibili a problemi psichici, possono essere curati con i fiori di Bach:

Mimulus in caso di timidezza e predisposizione alla solitudine.

Rock Rose in caso di disturbi del linguaggio associati ad ansia e attacchi di panico.

lmpatiens in caso di tendenza a parlare troppo in fretta e a "ingoiare" le sillabe.


CONSIGLIO UTILE

Il massaggio delle zone riflesse è un'ottima terapia di supporto se la logopatia è causata da un trauma cerebrale. Il massaggio viene eseguito sulla testa, oltre che sulla colonna vertebrale, sui reni e sul plesso solare. 
Il trattamento deve essere svolto con regolarità e per più settimane.



Nessun commento: