mercoledì 3 dicembre 2014

M - FITOTERAPIA (M - Medicinal herbs - Phytotherapy)




ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
(In costruzione)



La Malva Silvestris appartiene alla famiglia delle Malvacee, ha una radice lunga, divisa, fusto eretto o sdraiato e foglie distintamente lobate; i fiori sono appariscenti, con corolle rosse e frutto in forma di disco.
È molto comune nei prati, lungo le strade e le siepi; fiorisce da maggio all'autunno.
È raccomandata per le sostanze mucillaginose che essa contiene e per i principi attivi come la malvina e la malvidina che sono utili calmanti nelle infiammazioni dell'apparato digerente ed urinario e, come cataplasma analgesico, nei dolori artritici e della gotta.
Come unguento è ottima per la cura della pelle.


MANDORLO (VEDI SCHEDA)


MELILOTO

Il meliloto è una pianta della famiglia delle Papilionacee, ha radice fusiforme e fusto eretto, con foglie, formate da tre foglioline ovali e bislunghe; i fiorellini sono gialli. odorosi e a grappolo. Il frutto è contenuto in semi.
Ha efficacia sedativa del sistema nervoso come ipnotico ed antispasmodico e costituisce anche un ottimo collirio nella cura della congiuntivite.



È detta anche Cedronella o Erba limone per il suo gusto aromatico simile a quello del limone. Ha fiori bianchi e rossi profumati e foglie odorose, da cui si estrae un'essenza dall'aroma di cedro, che ha proprietà calmanti nell'insonnia, nell'ipocondria, nelle cefalee.
Il noto succo di Melissa è un ottimo digestivo.



Appartiene alla famiglia delle Rosacee, che sono alberi spinosi e selvatici, non molto alti, con foglie tondeggianti, acute e seghettate. I fiori grandi e bianchi sbocciano contemporaneamente alle foglie.
Proverbiali sono i benefici salutari delle mele, che sono ottime, come rinfrescanti delle gengive e dei denti e per i bambini come digestivo, per il buon funzionamento dello stomaco e del fegato. Infatti la pectina contenuta in abbondanza nella mela agglutina e neutralizza il succo gastrico in eccesso.


MELO COTOGNO

Affine al melo e coltivato per il suo frutto è il Melo Cotogno, che è un albero della famiglia delle Rosacee. Dà i suoi frutti in ottobre ed è noto per la preparazione della cotognata che ha la proprietà di riuscire ad eliminare gli acidi in eccesso ritenuti nello stomaco.
Già gli antichi preparavano gli sciroppi per frenare I'intestino e decotti in caso di prolasso del retto e di ragadi locali; infatti il cotogno è assai ricco di acido malico, di pectina e di tannino.


MELOGRANO

Appartiene alla famiglia delle Mirtacee, ed è un alberello originario dell'Oriente; viene anche detto Punica Granatum e raggiunge i tre o quattro metri di altezza. Ha foglie oblunghe, di un verde brillante spesso abbinate o riunite a mazzetti. Ha fiori a calici rossi carnosi, con cinque petali del colore del fuoco; i frutti sono grossi con buccia coriacea, coronati dal calice persistente e con moltissimi semi rossi, succosi e divisi in vari strati da segmenti giallastri.



La Menta piperita appartiene al genere delle Labiate che sono erbe perenni, odorifere, con fiori piccoli a spiga, di varie specie.
Ha sapore aromatico pungente e viene coltivata nei giardini per estrarne il mentolo ed essenza di menta.
I suoi oli sono eterei, e conferiscono alla pianta il suo profumo così vivo, balsamico e canforico.
È un ottimo digestivo, carminativo, antispasmodico e antipruriginoso.
È calmante per chi soffre di emicrania, per le crisi isteriche.
Ha inoltre proprietà toniche, diuretiche, è galattofugo, vermifugo ed antisettico.
È un pregiato risolvente di raffreddori e di catarri bronchiali.


MIRTILLO (VEDI SCHEDA)

È comune nelle zone montane, nei boschi e sentieri dell'Italia centrale e settentrionale. 
È un piccolissimo frutice eretto, molto ramoso, con rami verdi, foglie ovate e finemente seghettate, fiori pendenti con corolla a forma di orciuolo verdognolo misto di rossiccio. 
Le bacche sono grasse come piselli, commestibili, di sapore acidulo, e contengono un succo di colore violaceo simile al vino.
In essi vi è il principio della mirtillina e vari acidi organici che conferiscono al mirtillo proprietà toniche, astringenti, ed antisettiche.
I decotti hanno ottima utilizzazione nella cura degli eczemi e delle emorroidi; mentre dalla tintura di mirtillo si ottengono efficaci rimedi nelle infiammazioni della bocca.


MUGHETTO

Pianta perenne a foglie ovali parallelinervie con fiori piccoli, bianchi ed odorosi, a grappoli. 
È frequente nei boschi ombrosi e montani dell'Europa centrale e settentrionale ma si coltiva anche nei giardini.
Contiene alcuni principi attivi quali la convallaria e la convallarina che oltre ad un'azione lassativa ne posseggono anche una stimolante del rene e del cuore, simile a quella prodotta dalla digitale, ma meno tossica. 
È di aiuto ai cardiopatici nella cura della angina pectoris, e inoltre è usata nelle nefriti, nella idropisia e nell'edema, sotto forma di infuso, come efficace diuretico.
Molto più comunemente, se ne annusano le radici per liberare la testa da ogni inconvenienza provocato da naso chiuso, cefalee, e nausee.


Nessun commento: