mercoledì 3 dicembre 2014

E - FITOTERAPIA (E - Medicinal herbs - Phytotherapy)




ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
(In costruzione)


EDERA

Vi sono due tipi di edera: una strisciante e una rampicante. È  una pianta molto comune di grande funzione decorativa. I fiori sono di colore giallo verdastro, mentre il frutto è una bacca nera e velenosa che matura in autunno.
Contiene l'ederina e può avere un utile impiego in medicina se usata a piccole dosi. Viene indicata nella cura delle nevralgie, come vaso-costrittore, nelle forme reumatiche e nella gotta. È un ottimo rimedio nelle affezioni nervose. Le bacche servono nei casi di calcoli e di renella.


ELLEBORO

È una pianta perenne della famiglia delle Ranuncolacee, viene anche detta Rosa di Natale perché fiorisce a dicembre.
In medicina è utilizzata per la sua azione cardiotonica e fortemente purgativa.
Va usata in dosi minime perché velenosa.


ENULA (VEDI SCHEDA)


EUCALIPTO (VEDI SCHEDA)

Appartenente alla famiglia delle Mirtacee, può raggiungere i cento metri di altezza, con cime frondose, il tronco dalla corteccia grigio verde, foglie alterne dure e appuntite, fiori bianchi o leggermente rosati che nascono da maggio a luglio; i frutti sollo a forma di bacca, legnosi e verdastri.
Contiene un liquido oleoso detto eucaliptolo, molto profumato, che ha proprietà balsamiche, antispasmodiche, anticatarrali e digestive.
Facilita quindi I'espettorazione e viene consigliato per le malattie che colpiscono l'apparato broncopolmonare, nelle forme tubercolari della laringe; ha inoltre un'azione disinfettante e antisettica.


VEDI ANCHE . . .

FITOTERAPIA - Cosa sono i fitofarmaci?


Nessun commento: